Questo sito utilizza cookie per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Cliccando su "Ok, ho capito!" acconsenti all'uso dei cookie e puoi proseguire con la navigazione. Per informazioni sui cookie e su come bloccarli clicca su "Maggiori informazioni".

pignoletto superiore dei colli bolognesiPIGNOLETTO SUPERIORE

Il Pignoletto è un vitigno autoctono dei Colli Bolognesi, dalle antiche origini storiche, negli ultimi anni riscoperto e rivalutato con grande apprezzamento. La bassa resa per ettaro, la vendemmia accurata e le moderne tecniche di vinificazione sono state le premesse per ottenere questo PIGNOLETTO che il severo Consorzio di Tutela della Denominazione di Origine Controllata Colli Bolognesi ci consente di chiamare SUPERIORE. Ha respiro fresco, ampio e fruttato con sentori di mela golden, di melograno e più lieve nocciola e mandorla. Di sapore fresco e morbido, presenta un piacevole e sottile equilibrio tra finezza olfattiva ed armonia gustativa.

Caratteristiche tecniche:

Le Uve: 100% Grechetto Gentile

Zona di Produzione: D.O.C.G. Colli Bolognesi, Microzona Colline di Oliveto, ambito geografico di Monteveglio (BO)

Le Vigne: Vigneti di proprietà della famiglia Baraldi; le viti sono allevate a cordone speronato su un suolo di origine arenacea-argillosa. La resa media di uva per ettaro è di circa 80 quintali.

La Vinificazione: Pressatura soffice delle uve e fermantazione "in bianco" in vasche d'acciaio a temperatura controllata. Maturazione su fecce nobili per circa 6 mesi, affinamento in bottiglia per almeno altri 30-40 giorni.

Caratteristiche organolettiche:

Colore: giallo paglierino con riflessi verdognoli
Profumo: fresco, ampio e fruttato, con sentori di mela golden, più sottile nocciola e mandorla
Sapore: secco, largo e armonico, inconfondibile nel suo leggero retrogusto amarognolo
Vino bianco fine e persistente, va servito fresco, è consigliato come vino da tutto pasto.

Abbinamenti gastronomici: Con antipasti, minestre delicate, piatti a base di pesce o carni bianche, verdure ed uova. Ideale con i tortellini della cucina tradizionale emiliana.

Il servizio: 9° - 11° C in bicchiere a calice

Note tecniche:

Densità viti: 3.300 piante/ettaro
Resa per ettaro: 76 q.li
Resa per ceppo: 2,4 kg.
Alcool: 12,8 %
Acidità totale: 5,1 g/l
Zuccheri residui: 3,6 g/l
SO2 complessiva: 130 mg/l
Estratto secco totale: 22,2 g/l
Potenziale affinamento nel tempo: 18 - 24 mesi
Dati palletizzazione: ctx12 (Imballo), 12 ct (Strato), 60 ct (Pallet)

 

Scarica la scheda tecnica in formato pdf

pignoletto frizzante a rifermentazione naturale in bottigliaPIGNOLETTO "ALBA IN VIGNA" Spumante di qualità Millesimato (metodo tradizionale)

Il Pignoletto è un vino autoctono dei Colli Bolognesi, dalle antiche origini storiche, negli ultimi anni riscoperto e rivalutato con grande apprezzamento. Il vino è reso spumante con il metodo tradizionale della fermentazione naturale in bottiglia.
Dopo la fermentazione in vasche di acciaio a temperatura controllata di 18°C, il vino viene messo in bottiglia con l’aggiunta di lieviti selezionati e lasciato riposare per almeno sei mesi prima della sboccatura e tappatura finale. Poi altri due mesi almeno di affinamento in bottiglia. Nasce così un Pignoletto elegante, dal fine pérlage, con un sottile equilibrio tra finezza olfattiva ed armonia gustativa.

Caratteristiche tecniche:

Le Uve: 100% Grechetto Gentile

Zona di Produzione: D.O.C.G. Colli Bolognesi, Microzona Colline di Oliveto, ambito geografico di Monteveglio (BO)

Le Vigne: Vigneti di proprietà della famiglia Baraldi; le viti sono allevate a cordone speronato su un suolo di origine arenacea-argillosa. La resa media di uva per ettaro è di circa 90 quintali.

La Vinificazione: Pressatura soffice delle uve e fermentazione “in bianco" in vasche d’acciaio a temperatura controllata. Fermentazione termo-regolata secondo il metodo tradizionale in bottiglia Perlage 75 per almeno 6 mesi. Affinamento finale in bottiglia per circa altri 60 giorni.

Caratteristiche organolettiche:

Colore: giallo paglierino con bollicine fini di buona persistenza
Profumo: buona intensità, dalla mela golden erbacea, con lievi note agrumate e piacevole nota finale floreale tipica del biancospino
Sapore: secco, fresco e sapido con evidenti sentori minerali e finale ammandorlato
Vino bianco di straordinaria finezza, va servito fresco con antipasti all'italiana o come vino da tutto pasto

Abbinamenti gastronomici: Come aperitivo o con antipasti, minestre delicate, piatti leggeri a base di carne o pesce, o su verdure gratinate. Ideale con i tortellini della classica cucina emiliana e con tutte le fritture, sia di pesce che alla "bolognese"

Il servizio: 8° - 10° C in bicchiere a calice o flûte

Note Tecniche:

Densità viti: 3.300 piante/ettaro
Resa per ettaro: 75 q.li
Resa per ceppo: 3,0 kg.
Alcool: 12,8 %
Acidità totale: 6,4 g/l
Zuccheri residui: 4,0 g/l
SO2 complessiva: 74 mg/l
Estratto secco totale: 23,7 g/l
Potenziale affinamento in bottiglia: 12 - 18 mesi
Dati palletizzazione: ctx6 (Imballo), 9 ct (Strato), 45 ct (Pallet)

Scarica la scheda tecnica in formato pdf

Ppignoletto frizzante dei colli bolognesiIGNOLETTO FRIZZANTE

Il Pignoletto è un vitigno autoctono dei Colli Bolognesi, dalle antiche origini storiche, negli ultimi anni riscoperto e rivalutato con grande apprezzamento. Il vino è reso frizzante con il metodo Charmat che ne esalta il fruttato dove prevalgono sentori di mela golden matura, più sottile la mandorla, e fiori di biancospino. Di sapore fresco e asciutto, leggermente aromatico.

Caratteristiche tecniche:

Le Uve: 100% Grechetto Gentile

Zona di Produzione: D.O.C.G. Colli Bolognesi, Microzona Colline di Oliveto, ambito geografico di Monteveglio (BO)

Le Vigne: Vigneti di proprietà della famiglia Baraldi; le viti sono allevate a cordone speronato su un suolo di origine arenacea-argillosa. La resa media di uva per ettaro è di circa 90 quintali.

La Vinificazione: Pressatura soffice delle uve e fermentazione “in bianco" in vasche d’acciaio a temperatura controllata. Quindi rifermentazione termo-regolata in autoclave secondo il metodo Charmat per circa 45 giorni

Caratteristiche organolettiche:

Colore: giallo paglierino con riflessi verdognoli
Profumo: fruttato, intenso dei fiori di biancospino, con evidenti sentori di mela golden matura
Sapore: morbido, vivace, persistente e fresco, inconfondibile nel suo retrogusto amarognolo
Vino bianco fine e di impatto immediato, va servito fresco come vino da tutto pasto.

Abbinamenti gastronomici: Ideale con gli antipasti (cubetti di mortadella), minestre delicate, piatti leggeri a base di carne o pesce.

Il servizio: 8° - 10 °C in bicchiere a calice

Note tecniche:

Densità viti: 3.300 piante/ettaro
Resa per ettaro: 90 q.li
Resa per ceppo: 3,0 kg.
Alcool: 11,9 %
Acidità totale: 5,8 g/l
Zuccheri residui: 6,8 g/l
SO2 complessiva: 117 mg/l
Estratto secco totale: 24,0 g/l
Potenziale affinamento nel tempo: 12 - 18 mesi
Dati palletizzazione: ctx12 (Imballo), 12 ct (Strato), 60 ct (Pallet)

Scarica la scheda tecnica in formato pdf